HOME Mobile Chi siamo Dove siamo Obiettivo Famiglia SOMMARIO

 

        Cappellina il Chiostro Rosario on line Bacheca Cerca nel sito

 

 

Famiglia Unita Famiglia in difficoltà Famiglia Divisa Preghiere per i figli Circostanze varie Nel dolore Nella malattia Devozioni-Catechismo Santi e Feste UNITI nella preghiera Intenzioni di preghiera con DON BOSCO

.

 

 

Precedente Su Successiva

 

 

FESTE MOBILI:

 

LUNEDI' DELLA PRIMA SETTIMANA

DI QUARESIMA

 

 

Beati i poveri in spirito perché di essi è il regno dei cieli. 

Quando si costruisce una casa, il primo impegno è quello di porre solide fondamenta. La Scrittura insegna, infatti, che non bisogna mai costruire sulla sabbia ma sulla roccia. Noi sappiamo che la roccia autentica e indistruttibile è Gesù. Viene chiamato "la pietra scartata dai costruttori" che nel piano di Dio è diventata pilastro portante. Il primo abito indossato da Gesù per la lotta ed il primo abito che noi tutti dobbiamo indossare è quello dell'umiltà. Allo stesso modo il primo abito di cui dobbiamo spogliarci è quello della superbia. È scritto anche di Maria che "piacque per la sua umiltà". Del superbo, invece, si può dire quello che si legge nella Scrittura a proposito della grande statua che aveva la testa d'oro e tutto il corpo di materiale pregiato. Ma aveva i piedi di creta. La pietra distaccatasi dal monte, colpì i piedi e la statua andò in frantumi. Anche Satana, detto Lucifero, Angelo portatore della luce, cadde dal cielo a causa della sua superbia. Voleva portare la "sua" luce, non quella di Dio. Vizio capitale è la superbia, capace di mandare in rovina non soltanto una persona ma, nel caso fosse il vizio di un capo, anche tutti i sudditi di quel capo. Sta scritto che Dio resiste ai superbi e dà la sua grazia agli umili. 

L'umiltà è quel bene sommo che unisce Dio all'uomo e l'uomo a Dio. 

Devo pur affermare di me: "Non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me". 

 

(brano tratto dal libretto Quaresima - Il cammino di conformità a Cristo Gesù - di N.Giordano)

 

 

PREGHIERA PER LA QUARESIMA

 

Gesù ci ha chiamati per vivere nell’amore...
riconosco che il mio è assai debole.
Guariscimi dalle piaghe provocate
dalla mancanza di amore, dai peccati
che mi impediscono di amarti sopra ogni cosa.
Guarisci la mia anima da tutti i fardelli
che si sono accumulati nella mia giovinezza!
Fa’ che la fiamma dell’amore, allontani da me
le tenebre e sciolga il ghiaccio del male!
Rendi il mio amore pienamente capace
di amare con tutto il cuore ogni persona,
anche quelli che mi hanno offeso!
Perdonami l’invidia e la gelosia con cui
ho reso pesante la mia vita e quella altrui!
Fa’ che la grazia della fiducia in Te allontani
ogni sfiducia ed ogni sorgente di paura!
Risanami dal mio ateismo che manifesto
nel parlare, nel pensare, nell’agire!
Gesù, guarisci l’amore nella mia famiglia,
perché assomigli all’amore che regnava nella tua!
Guarisci l’amore tra i coniugi, tra figli e genitori.
Gesù, guarisci l’amore di tutti gli uomini
che vivono nel mondo

 

 

LITANIE DEL PENTIMENTO

 

FIORETTO DEL GIORNO:

 

Abbandonare con generosità un puntiglio.

scrivi il tuo nome se oggi hai fatto un fioretto:

 

Precedente Home Su Successiva

 

 

Privacy Policy

PARTECIPA anche tu alla cordata di preghiera: UNITI per le FAMIGLIE e i GIOVANI

 

 

"le forze deboli quando sono unite diventano forti" (don Bosco)

abbiamo bisogno anche di te

www.preghiereperlafamiglia.it/UNITI.htm

 

 

  

  

 

CAPPELLINA 

    Entra per accendere una candela

e per conoscere le preghiere e le devozioni del giorno