.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

30° Gennaio

IL B. SEBASTIANO VALFRÈ - UN SANTO DI TORINO


1. Anche nel nostro paese possiamo farci santi. Il beato Valfrè, nato a Verduno (Cuneo), passò circa 70 anni a Torino: nelle chiese predicava, confessava, infiammava gli animi al bene; negli ospedali, nelle case era l'angelo della carità e del conforto; in San Filippo porgeva esempi d'umiltà, di dolcezza, di pazienza; qui morì nel 1710, Perché non potremo farci santi anche noi nel nostro paese?


2. Confidiamo nel B. Valfrè. Iddio fece sorgere Santi in tutti i luoghi, a tutti porgendo, per mezzo loro, uno splendido esempio ed un valido protettore. Il B. Valfrè, così generoso nell'ottenere grazie temporali ai suoi devoti, il B. Valfrè la cui devozione tanto si diffonde (segno certo dei benefici per suo mezzo ottenuti) non vorrà esaudirci se gli chiediamo la grazia di giungere alla santità? Preghiamolo con tutta confidenza.


3. Imitiamo il B. Valfrè. Se amiamo la corona dei Santi, imitiamone le virtù. Non fanno per noi le estasi, i rapimenti, i miracoli del B. Valfrè, ma l'odio al minimo peccato, la mortificazione, la mansuetudine nelle contraddizioni; fa per noi lo spirito di preghiera, il fervore, lo zelo, il progresso continuo nel bene... Imitiamolo; saremo santi anche noi.


PRATICA. — Accostatevi ai santi Sacramenti e pregate il Beato perché vi ottenga dal cielo il dono della perseveranza.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni