.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

31° Gennaio

L'AMORE DI DIO


1. L'amore del cuore. Perché ci commuoviamo e sentiamo tenerezza e palpitiamo d'amore per nostro padre, nostra madre, un nostro caro; e quasi mai abbiamo uno slancio d'affetto per il nostro Dio? Eppure, Dio ci è padre, amico, benefattore; è tutto per il nostro cuore; Egli dice: Che potrei far di più per voi? La giornata dei Santi era un palpito continuo d'amor per Dio, e la nostra com'è?


2. L'amore di fatto. Il sacrificio è la prova dell'amore. Val ben poco ripetere : Vi amo, mio Dio; vivo per voi, mio Dio: sono tutto vostro, quando non si resta attaccati al peccato, quando mancano le opere fatte per amor di Dio, quando non si vuoi soffrire nulla per lui, quando non si è disposti a tutto sacrificare per lui. II beato Valfrè provava, colle penitenze, colla rassegnazione, con mille opere di carità, il suo amor di Dio; noi non siamo buoni che a parole...?


3. L'amore che unisce. Ama la terra, diverrai terreno; volgiti al cielo, diverrai celeste (S. Agostino); il nostro cuore ama le comodità, le ricchezze, i piaceri, gli onori; si ciba di fango e rimane inchiodato alla terra. I Santi si univano a Dio nella preghiera, nelle Comunioni fervide, nell'adorazione al Santissimo Sacramento, in tutte le azioni; e così divenivano spiritualmente elevati, nel linguaggio, nel contegno, nelle loro opere.


PRATICA. — Invoca sovente: Signore, voglio amarvi, datemi il vostro santo amore.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni