.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

2° Febbraio

PURIFICAZIONE DI MARIA


1. Maria osserva tutta la legge. Gesù venne, non ad abrogare, ma a confermare e adempire la legge. Maria sa il comando della legge di Mosè per cui la donna doveva recarsi al tempio nel 40° giorno dopo la nascita del primogenito, per offrirlo e riscattarlo; e pur non essendo obbligata, vi si assoggetta esattamente; rimprovero per noi che a ogni occasione cerchiamo pretesti per esimerci dal dovere.


2. Maria si purifica. Ma di che cosa si purifica, se era tutta santa, immacolata, purissima? Quanta umiltà nel comparire peccatrice come le altre donne! Iddio la esalta subito; Simeone ed Anna uniscono alle lodi di Gesù gli elogi a Maria. — Con qual fine compiamo le nostre azioni?... Purifichiamo i nostri desideri volgendoli all'acquisto della virtù; purifichiamo le nostre intenzioni, affinché tutto sia fatto ad onore e gloria di Dio.


3. Maria riscatta Gesù. L'offerta dei poveri è il prezzo dato per il riscatto di Gesù; due colombine. — A che umile prezzo si concede il Redentore! Con questo manifestava il suo desiderio di essere tutto nostro purché lo vogliamo! Le due colombe simboleggiano l'offerta del corpo e dell'anima, ovvero della mente e del cuore da farsi a Gesù, per essere interamente suoi,
consacrati al suo servizio. La tua mente e il tuo cuore di chi sono?


PRATICA. — Recita le Litanie della Madonna, e fa l'offerta di tutte le tue azioni a Gesù.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni