.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

21░ Marzo

ECCE HOMO!


1. Comparsa umiliante di Ges¨. Condotto il Redentore, con le insegne dell'incoronazione, davanti a Pilato, costui sentý una stretta di compassione, e, credendo muovere a pietÓ il popolo col presentarglielo, fece salire Ges¨ su una loggia, quasi per domandare caritÓ alle turbe... Egli che ne aveva dimostrata tanta verso di esse, la troverÓ adesso? La invoca pure per te dalla Croce, e tu lo compatisci? Lo ami?


2. Ecco l'Uomo. Brevi parole disse Pilato, lasciando ai sensi il resto. Ecco l'Uomo, da voi temuto! Se era malfattore, fu castigato; se un mistificatore, tu flagellato; se re, vedetene la corona di ludibrio; quale assassino venne mai ridotto peggio di lui?... E tu, o cristiano, lo conosci quest'uomo? ╚ il creatore, Ŕ il tuo Signore, nelle cui mani sta ogni potere, Ŕ la sovrana Bellezza, la BontÓ per essenza... Adoralo e temilo, sebbene disprezzato, ma disprezzato per amor tuo!


3. Ges¨ disprezzato. Tutti derisero Ges¨! Non vi fu uno che, con uno slancio di pietÓ cercasse di proteggerlo; fu come un verme o uno straccio buttato via. Sostenne questa pena a causa del tuo ridere degli altri, del tuo sparlare contro il prossimo o contro la virt¨ angelica, per non far brutta figura, per non essere creduto dappoco o ingenuo. Quanti disprezzi per Ges¨! Piangi innanzi a Lui: amalo: promettigli fedeltÓ,


PRATICA. - Fissa il Crocifisso, dicendo: Ecco un Dio, maltrattato per mio amore. Fa una mortificazione.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennitÓ della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni