.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

31° Marzo

GESÙ NEL SEPOLCRO


1. Viene deposto dalla croce. Giuseppe d'Arimatea e Nicodemo si presero l'ardito e doloroso incarico di schiodare Gesù dalla croce. Prima erano discepoli di Gesù, ma occulti, per timore dei giudei; non appena muore, la loro fede si ravviva; e, innanzi a Pilato e agli occhi di tutti, si professano seguaci del Crocifisso. Ravviva anche tu la fede, caccia il rispetto umano, e gloriati di seguire la bandiera di Gesù.


2. Gesù in grembo a Maria. Non si posa più in seno a Lei carezzevole ed amabile fanciullo, non la vezzeggia più con la innocente confidenza del bambino; oggi è pallido, smunto, ricoperto di sputi e di sangue: freddo cadavere! Qual colpo al cuor della Madre! Fu lei che gli tolse la corona di spine e gli lavò le piaghe..., e con qual dolore! Prometto di consolarvi, o Maria, col consacrarmi tutto all'amore di Gesù e di Voi, compatendo ai vostri dolori.


3. Il sepolcro. Qui ebbe fine la dolorosa tragedia; una candida sindone raccolse il sacro Corpo, che fu deposto in un sepolcro nuovo, intagliato nella viva pietra. Signore, seppellite con Voi i miei peccati, in modo che non li trovi più; seppellite con Voi le mie passioni, i miei difetti, i miei vizi, affinché siano morti per sempre; seppellite con Voi il mio cuore, perché più non sappia vivere se non per Voi, con Voi e sempre innanzi a Voi.


PRATICA. - Fa la Comunione, almeno spirituale, e dona il tuo cuore a Gesù.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni