.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

11░ Aprile

GIORNO DI RACCOGLIMENTO


1. NecessitÓ del raccoglimento. L'anima dissipata Ŕ simile ad una vigna aperta al ladro; l'anima dissipata non fa nulla di bene! La vera, la solida virt¨, non pu˛ durare con la dissipazione: svapora come il liquore lasciato all'aperto. Iddio non vuole parlare fra i tumulti, ma nella solitudine, nel raccoglimento. Rifletti e raccogliti.


2. Silenzio di S. Giuseppe. Il Vangelo non ci ricorda nemmeno una parola, detta da questo gran Santo. S. Giuseppe amava il ritiro nella sua casetta, nÚ mai usciva senza necessitÓ; contemplava in silenzio quanto avveniva al caro suo Ges¨; e, aprendo il cuore alle ispirazioni, agli impulsi amorosi del Divin Figlio, ascese alle pi¨ sublimi vette di santitÓ. Ami tu il silenzio? Pesi le tue parole? Ami anche tu il ritiro?..


3. Vantaggi del raccoglimento. Se il dissipato, giunto a sera, trova perduta la giornata per l'anima, ricordando solo parole oziose, risa inutili, il dovere mal fatto e nessun merito guadagnato; l'anima raccolta, al contrario, gode d'avere sempre agito alla presenza di Dio, d'aver detto giaculatorie, d'aver praticato mortificazioni lungo il giorno, d'aver ascoltato le ispirazioni dell'Angelo Custode. Tu a quale classe appartieni? A quella dei raccolti o dei dissipati?


PRATICA. - Frena la lingua; un Gloria Patri a S. Giuseppe.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennitÓ della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni