.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

15° Aprile

GIORNO DI PREPARAZIONE ALLA MORTE

 
1. Importanza di tale preparazione. Il Signore nascose a bello studio la conoscenza dell'ultima nostra ora, perché sempre stiamo disposti : Estote parati. Siccome non basta una preparazione superficiale e leggera, i buoni cristiani usano scegliere un giorno al mese per ciò. Nel raccoglimento, in più profonda meditazione, pensando al gran passo decisivo, all'eternità che si avanza, l'anima si scuote, si purifica, si prepara. L'hai tu tale santa abitudine? Con qual frutto vi attendi?


2. S. Giuseppe sul letto di morte. Meditiamo l'agonia del Patriarca. I suoi capelli sono bianchi, le rughe solcano la sua fronte, segno che ha percorso una lunga carriera; ma nulla lo agita, nulla ne furba la placida agonia; lo sguardo calmo, il cuore tranquillo, si volge or al Figlio Gesù, or alla Sposa Maria; questa gli terge il freddo sudore. Gesù lo conforta con la dolce parola... È un placido sonno il morire del Santo. Quale sarà la tua morte?


3. Domandiamo la morte, del giusto. Che fortuna per noi se negli estremi, senza rimorsi, ci toccasse la morte del giusto! Che dolce morire coi nomi di Gesù, Giuseppe e Maria sulle labbra, senza paura del Giudizio! Fin da oggi preparati; esamina se in tè abbonda il bene o il male, e ciò che ti darebbe pena in quel punto, toglilo. Domanda a S. Giuseppe una buona morte.


PRATICA. - Ripeti : Gesù, Maria, Giuseppe.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni