.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

23° Aprile

DOVERI DEL CRISTIANO


1. Ubbidisci a Dio Padre. L'obbedienza non è il primo dovere che stringe un figlio al padre? Non si lamentò forse tante volte Iddio, per mezzo dei profeti, del popolo suo; Io m'allevai dei figli, ed essi mi hanno disprezzato? {Is. 1, 2). Tu cristiano, figlio di Dio, amalo perché e padre, temilo perché è Dio. La trascuranza, sebbene leggera, d'un solo comandamento è disobbedienza, è disprezzo di Lui: eppure, quante ne commetti al giorno?


2. Vivi della vita di Gesù. Qualora un re o anche solamente un amico t'invitasse a vivere con lui, non ti studieresti di vivere d'accordo, di uniformarti alle sue volontà? Gesù ti ha unito a sé come membro del suo Corpo divino : non devi dunque tu vivere dello Spirito di Gesù, dell'umiltà, della pazienza sua? Non devi cercare di piacergli, perché non ti divida da sé? Gesù può gloriarsi di te come membro eletto o dovrà vergognarsi di tè come membro corrotto? Ti chiamerà, un giorno, con sé in Cielo o ti caccerà negli abissi?


3. Non contristare la Spirito Santo. La profanazione dei templi e dei vasi sacri è grave delitto e severamente punito da Dio. San Paolo scrive: Se alcuno profanerà il tempio di Dio, Iddio lo disperderà, perché il tempio di Dio è santo; e voi siete questo tempio (I Cor. III, 17), Si affligge lo Spirito Santo se noi non ne ascoltiamo le ispirazioni e non ne seguiamo le attrattive, anzi si estingue, se gli resistiamo e se pecchiamo gravemente. Sei santo col Battesimo : non divenire demonio!


PRATICA. - Implora, con tre Pater, la perseveranza nel bene.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni