.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

20° Maggio

Nos culpis solutos. LA SANTITÀ DI MARIA


1. Maria santa vuole noi santi. La Vergine, per volontà di Dio e per virtù propria, raccogliendo nel suo cuore quanto di più bello e di virtuoso vi fu negli altri Santi, fu detta Santissima, e fu la Eletta che rapi a sé il Cuore di Dio. Ma a lei non basta la propria santità; Ella ci vuole tutti simili a Lei, virtuosi e giusti, amanti del Piglio suo, uniti a Lui nel tempo e nell'eternità... Le tante conversioni, ottenute per mezzo suo, non rivelano il suo desiderio di vederci tutti santi? Vuoi farti santo? Prega Maria di benedire i tuoi sforzi, e vi riuscirai.


2. Maria c'insegna a farci santi. 1° Maria fuggiva il peccato; evitiamolo noi pure, non solo il mortale, ma anche il veniale deliberato; fuggiamo le occasioni pericolose;. cerchiamo presto il perdono dal Signore quando, per nostra sventura, cadiamo in qualche peccato : Declina a malo (Sal. 86, 27). 2° Maria operava il bene; adorniamo l'anima delle virtù proprie del nostro stato: Fac bonum (ibid.). Santifichiamo, con l'esattezza, le nostre azioni più minute, e compiamo tutte le cose, per amor di Dio. La santità è l'amore, dice S. Francesco di Sales. Fino adesso l'hai intesa così la tua santità?

ESEMPIO. - S. Filippo, ogni volta che cadeva infermo, diceva al Signore, che se fosse guarito, voleva farsi santo, e mantenne la parola.

PRATICA. - Ripeti, lungo il giorno, la preghiera del Cottolengo; Vergine Maria, madre di Gesù, fateci santi.

GIACULATORIA - Dolce Cuor di Maria, siate la salvezza mia.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni