.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

1° Giugno  

DEVOZIONE AL SACRO CUORE DI GESÙ 


1. Devozione cara a Gesù. Ogni atto di religione, ogni pia pratica, purché fatta bene, è gradita a Gesù; ma le devozioni introdotte e approvate dalla Chiesa per espresso comando di Gesù, portano con sé un'ulteriore prova che gli sono ancor più care. S. Margherita Maria Alacoque, nelle tre rivelazioni principali (1673, 1674, 1675) vide Gesù col Cuore tra mistiche fiamme, esprimerle la volontà che fosse istituita una apposita festa in onore del suo Sacro Cuore, per attrarre tutti ad amarlo. Rifletti seriamente: Gesù vuole che tu lo ami...


2. Devozione amabile. La devozione al Cuore di Gesù, è la devozione all'amore di Lui oltraggiato. Il Cuore di Gesù è il. centro della sua bontà, delle sue virtù, delle sue amabilità; è la fonte, di ogni grazia; è il libro di vita; è il rifugio del peccatore, la dimora prediletta del giusto; è il cuore che tanto ha amato gli uomini..., e noi gli negheremo un po' d'amore, un atto di contrizione?


3. Devozione utile a tutti. Gesù promette agli amanti del Divin Cuore, grazie temporali, cioè pace nella famiglia, benedizioni nelle imprese temporali, grazie spirituali, ossia tutti i tesori d'amore, di grazia, di misericordia, di santificazione, di salvezza. Io prometto, diceva Gesù, che verserò su di loro ogni grazia. Rimani forse indifferente a tante promesse? Esigono solo un po' d'amore... Consacriamo il mese al Divin Cuore, e promettiamo perseveranza.


PRATICA. — Ripetiamo durante il giorno : Dolce Cuor del mio Gesù, fa ch'io t'ami sempre più.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni