.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

13° Giugno

QUARTO INTERESSE: LE ANIME PURGANTI


1. Amore di Gesù per le anime purganti. Il Redentore che veste a festa il Paradiso per la conversione d'un solo peccatore, quanto più non ama i giusti, suoi servi fedeli e amici! Le anime purganti sono sante; tuttavia Gesù, per dovere di giustizia, deve punirle, allontanarle da sé; ma quanto costa ciò a quel cuore di padre! Come vorrebbe che tutti i cristiani placassero la sua giustizia!...


2. Quanto spera Gesù dalle anime purganti. Queste, dalle fiamme purificatrici amano bensì Gesù con l'amore della rassegnazione, e lo benedicono come Giobbe tra le ulceri; ma giunte al Cielo, mentre Gesù potrà consolarle perfettamente, esse lo risarciscono dei peccati, delle bestemmie altrui, lo amano invece di tanti freddi e ingrati. È per questo che Gesù le ha tanto a cuore e ne brama la liberazione. Non vorrai mandare almeno un'anima purgante a consolare Gesù?


3. Gesù desidera che liberiamo molte Anime. Come Saul condannò a morte il figlio Gionata, quantunque bramoso di salvarlo, così è Gesù con le anime purganti; Egli è riconoscente a chi gli toglie di mano i flagelli... Perché ci porse tanti mezzi facili per schiudere quel carcere? La preghiera, il S. Sacrificio, i Sacramenti, le mortificazioni, le Indulgenze, le opere buone... Non è forse perché liberiamo molte anime? E che facciamo noi per le anime purganti?


PRATICA. — Ascolta una Messa, o recita tre De profundis per l'anima più vicina ad entrare in Paradiso.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni