.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

25° Giugno

BONTÀ DI GESÙ: LA MADDALENA


1. Gesù converte la Maddalena. I più grandi peccatori, nell'opinione comune, si credono gli odiati da Dio, i più lontani da Lui. Gesù ci fa conoscere che sempre sta alla porta del loro cuore e bussa per entrarvi, Vengono da Lui i rimorsi, le ispirazioni, gli stimoli al bene, perché vuole che torniamo a Lui. Gesù attrasse la Maddalena, sebbene peccatrice e obbrobrio della città; era una pecorella smarrita; Gesù le corse dietro, la guardò, le parlò al cuore, la convertì. Prega Gesù di convertire il tuo cuore: è ben tempo!


2. Gesù accoglie la Maddalena. Mira questa donna; essa entra in casa del fariseo ove Gesù sta a mensa; corre diretta ai piedi del Maestro, umilia la fronte altera, e, in ginocchio, piange, sospira, si si pente... I farisei s'adontano nel trovarsi vicini a tal peccatrice; Gesù la guarda; i due cuori s'intendono; invece di cacciarla da sé, la lega al suo Cuore con le catene d'amore. Che bontà ha Gesù con i peccatori! Non senti voglia di correre pentito a Lui, e di non staccarti mai più da Lui?


3. Gesù difende la Maddalena. I farisei giudicavano severamente Gesù e la peccatrice, e li condannavano; ella tace, ma Gesù parla: Questa molto mi ha amato: perciò le sono rimessi tutti i peccati: figlia, va’ in pace, la tua fede t'ha salvata. Qual gioia per la Maddalena! Dunque, Gesù non solo invita il peccatore, non solo lo accoglie, gli fa anche da avvocato! Come non confidare in Lui?


PRATICA. — Recita tre atti di Speranza; caccia via il timore esagerato dei giudizi di Dio.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni