.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

28° Giugno

GESÙ AMABILE NELLA SANTA COMUNIONE


1. Il Cuor di Gesù dentro di noi. Appena ricevuta la Comunione, non hai in te Gesti col suo Corpo, Sangue, Anima e Divinità? Se il tuo cuore batte più forte in quell'istante, la fede non ti rivela che il Cuor di Gesù batte col tuo? Che il Cuor di Gesù vive con te, ama, sospira e prega dentro di te? Che hai il Cuor d'un Dio che assorbe il tuo per trasformarlo in un cuore divino? Che fai tu dunque dopo la Comunione? Non sai che dire a un Dio tanto buono e amabile?


2. Vita del Cuor di Gesù in noi. Chi può capire i misteri che opera Gesù nel cuore di chi si comunica? Istruisce qual maestro e l'anima intende il nulla della terra e il pregio del Cielo; conforta come medico, e lenisce le piaghe del cuore; corregge come padre, e sveglia il rimorso; bacia come sposo, e carezza con dolcezza ineffabile; incalza qual capitano a sostenere le battaglie; quanti frutti della S. Comunione! Se vi pensassimo, come ameremmo frequentarla! Perché non ne sentiamo desiderio?


3. L'amore chiede amore. Gesù, venuto a portare fuoco d'amore, nel SS. Sacramento è come fornace che accende fiamme d'amore; vorrebbe tutti ardenti d'amore per Lui. Il cuore, dopo la Comunione, prova stimoli ad amare; il cuore è costretto a fuggire il peccato, a camminare per le vie della virtù, a vivere con più fervore... E perché non secondiamo questi impulsi? Perché dimentichiamo la bontà, di Gesù? Amore vuole amore...


PRATICA. — Proponi di far una Comunione di più.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni