.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

5° Luglio

LA VOCE DEL SANGUE DI GESÙ


1. Voce di bontà. Il Sangue di Gesù, dice S. Bernardo, grida misericordia. Già sulla Croce parlò con più efficacia che non la voce di Abele, impetrando pace e .riconciliazione tra Dio e noi; e tuttora dal santo Altare e dal nostro cuore non grida vendetta, ma pietà. Questo Sangue lega le mani alla mia giustizia, diceva Iddio a S. Maddalena de' Pazzi. Spera il Paradiso, come il buon ladrone, per la virtù di tanto Sangue.


2. Voce d'amore. Amore, non terrore, grida al Padre eterno. A noi, suoi fedeli, parla di amore a Dio. Carità, perdono ai nemici e alle offese, ripete a noi, suoi fratelli. “ Pietà coi miserabili, coi bisognosi, come io ebbi con voi, a costo di tutto il mio Sangue. Abbi misericordia dei centotrentamila poveri agonizzanti d'ogni giorno: abbi compassione dell'immenso numero di Anime purganti: amore, preghiera, zelo per i peccatori ”. Quante voci tenere di questo Sangue! Non le senti?


3. Voce di terrore. La stessa voce di amore si muterà in terrore pei dannati nell'estremo Giudizio, pensando che, per propria colpa, frustrarono i meriti di tanto Sangue. Ma all'udire la sentenza di maledizione di Gesù: “.Partitevi... la potenza del mio Sangue sia sopra di voi! ”, che schianto per gl'infelici, troppo tardi ricredutisi dei loro peccati! Temiamo ora, affinché possiamo gioire nel giorno estremo.


PRATICA. — Recita le sette offerte al Sangue prezioso, od almeno sette Gloria in onore di Gesù.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni