.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL GIORNO                                                                                                           

3° Agosto

LE PRIME ORE DELLA GIORNATA


1. Dare il cuore a Dio. Medita la bontà di Dio che ti volle trarre dal nulla, al solo fine che tu lo amassi, lo servissi e lo godessi poi in Ciclo. Ogni mattina nello svegliarti, nell'aprire gli occhi alla luce del sole, è come una nuova creazione; Iddio ti ripete: Alzati, vivi, amami. L'anima coscienziosa non deve accettare con riconoscenza la vita? Sapendo che Iddio la creò per lei, non deve dire subito : Signore, vi dono il mio cuore? — Conservi tu questa bella pratica?


2. Offrire la giornata a Dio. Un servo per opera di chi vive? Un figlio a chi deve piacere? Tu sei servo di Dio; Egli ti mantiene con i frutti della terra, ti dona il mondo per abitazione, ti promette per mercede il possesso del Paradiso, purché tu lo serva con fedeltà e faccia ogni cosa per lui. Di' dunque: Tutto per Te, o mio Dio. Tu, figlio di Dio, non devi cercare di piacere a lui, tuo Padre? Sappi dire: Signore, Ti offro la mia giornata, passi tutta per Te!


3. Le preghiere del mattino. Tutta la natura loda Dio, al mattino, nel suo linguaggio : gli uccelli, i fiori, la soave brezza che spira: è l'inno universale di lode, di ringraziamento al Creatore! Solo tu sei freddo, con tanti obblighi di gratitudine, con tanti pericoli che ti circondano, con tanti bisogni del corpo e dell'anima, a cui Dio solo può provvedere. Se tu non preghi. Dio t'abbandona, e allora, che sarà di te?


PRATICA. — Prendi l'abitudine al mattino di dare il cuore a Dio; nel giorno, ripeti: Tutto per Te, mio Dio

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni