.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL MESE                                                                                                           

19° Ottobre

L'ELEMOSINA


1. È l'arte più lucrosa: Cosi definisce il Crisostomo, l'elemosina. Date all'indigente, e vi sarà data una misura piena, abbondante, dice Gesù. Chi dona al povero, non cadrà in miseria, dice lo Spirito Santo. Chiudi l'elemosina nel seno del povero; essa ti trarrà da ogni afflizione e ti difenderà meglio che una valorosa spada; così l'Ecclesiastico. Beato chi fa l'elemosina, dice Davide, il Signore lo libererà nei giorni brutti, in vita e in morte. Che ne dici? Non è l’arte più lucrosa?


2. È comando di Dio. Non è solo consiglio : Gesù disse che giudicherà e condannerà i crudeli che, nella persona dei poveri, non Lo vestirono nudo, non Lo cibarono affamato, non Gli mitigarono la sete: l'intendi? Condannò il ricco Epulone all'Inferno perché dimenticava alla porta Lazzaro mendico. O duro di cuore, che chiudi la mano e neghi l'elemosina della tua sostanza, de! tuo superfluo, ricordati che sta scritto : “Chi non usa misericordia, non la troverà presso il Signore ” !


3. Elemosina spirituale. Chi semina poco, raccoglierà poco; ma chi semina abbondantemente, raccoglierà ad usura, dice S. Paolo. Chi fa la carità al povero, impresta a interesse a Dio stesso che gli darà la ricompensa. L'elemosina ottiene la Vita Eterna, dice Tobia. Dopo tali promesse, chi non s'innamora dell'elemosina? E tu, o povero, falla almeno spirituale, di consigli, di preghiere, dì qualunque aiuto; offri a Dio la tua volontà, e ne avrai il merito.


PRATICA. — Fa oggi un'elemosina, o proponi di farla abbondante alla prima occasione.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni