.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL MESE                                                                                                           

26° Ottobre

LA SANTA COMUNIONE


1. Comunione santa. Basta una sola per farci santi, dice S. Teresa. Quando l'anima s'accosta con Fede, Pietà e Amore; quando il cuore s'apre ad accogliere Gesù come rugiada, come manna, come fuoco, come tutto, come Dio : chi mai può immaginare il lavorio della Grazia in quel cuore? Gesù ne prende possesso e vive in lui, lo monda, lo abbellisce, lo fortifica, combatte per lui; e, se non trova ostacolo, lo fa santo. Ne facessi tu almeno una cosi! E dire che potresti farle tutte...


2. Comunione tiepida. Osi tu appressare le labbra a Gesù con il cuore così freddo, così dissipato, così privo di mortificazione? Dov'è la tua preparazione? Dove sono i tuoi affetti, i tuoi propositi, il tuo amore? Cerchi almeno di rompere il ghiaccio che ti sta dentro? Se sei arido, distratto, ti disponi almeno del tuo meglio? È forse per abitudine, o per desiderio di migliorare che frequenti la S. Comunione? Lo sai che il tiepido è di nausea a Dio?


3. Comunione sacrilega. L'infelice Giuda, come pagò caro il suo sacrilegio!... Da apostolo divenne un reprobo... Non l'abbiamo noi imitato, ponendo Gesù, tutto puro, santo, immacolato, presso l'impuro demonio che regnava nel nostro cuore con il peccato mortale? Quante volte bastò un sacrilegio a dare principio a una catena di peccati che trascinarono nell'Inferno! Pentitene, se ne hai commessi, e proponi di morire prima di commettere un sacrilegio.


PRATICA. — Procura di far una Comunione santa, per riparare le Comunioni tiepide e quelle sacrileghe.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni