.

.

Cappellina Home  

 

MEDITAZIONE DEL MESE                                                                                                           

18° Dicembre

LE LACRIME DEL BAMBINO GESU'


1. Gesù Bambino piange. Mettiti in silenzio ai piedi di Gesù: ascolta...: Egli piange... Accorri, sollevalo; il freddo Lo intorpidisce, e soffre! Si lamenta Egli forse del Suo triste stato?... No, no; tutto volontario è il Suo patire; e potrebbe in un tratto farlo cessare, se lo volesse. Egli piange per i tuoi peccati; piange per placare coi Suoi vagiti, la collera del Padre; piange sulla nostra ingratitudine e indifferenza. Oh mistero delle lacrime di Gesù! Non senti compassione per Lui?


2. Lacrime di pentimento. Lungo la vita, noi piangiamo e chi sa quante volte!... Troviamo lacrime per il dolore e per la gioia, per la speranza e per il timore: troviamo lacrime per invidia, per rabbia, per capriccio: lacrime sterili o colpevoli. Hai tu trovato una sola lacrima di dolore per i tuoi peccati, per aver offeso Gesù? La Maddalena, S. Agostino trovarono ben dolce il piangere le proprie colpe... Come rimarrebbe consolato Gesù se tu promettessi di non offenderlo mai più!


3. Lacrime d'amore. Se non hai lacrime reali per un Dio, sovrano, amante, per un Gesù Bambino abbandonato, che vagisce e piange per te, non essere avaro di lacrime spirituali, di sospiri, di slanci d'amore, di desideri, di sacrifizi, di promesse di essere tutto di Gesù. Amalo ed Egli ti sorriderà. Amalo invece di tanti che Lo dimenticano, che Lo bestemmiano! Confortalo con le preghiere, con l'offrirti vittima per i peccati altrui... Non puoi tu consolare così il Bambino che piange?


PRATICA. - Recita un atto di carità e uno di contrizione.

 

 

Tratto da: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno e sopra le solennità della Chiesa proposte alle anime pie (Agostino Berteu)

 

 

il Chiostro: indice meditazioni