HOME Mobile Chi siamo Dove siamo Obiettivo Famiglia SOMMARIO

 

        Cappellina il Chiostro Rosario on line Bacheca Cerca nel sito

 

 

Famiglia Unita Famiglia in difficoltà Famiglia Divisa Preghiere per i figli Circostanze varie Nel dolore Nella malattia Devozioni-Catechismo Santi e Feste UNITI nella preghiera Intenzioni di preghiera con DON BOSCO

.

 

 

Precedente Su Successiva

 

 

30 LUGLIO

 

SAN LEOPOLDO MANDIC

Castelnovo di Cattaro (Croazia), 12 maggio 1866 - Padova, 30 luglio 1942 

Nato il 12 maggio 1866 a Castelnuovo, nella Dalmazia meridionale, a sedici anni entra tra i Cappuccini di Venezia. Piccolo di statura, curvo e malfermo di salute, è uno dei santi più recenti della Chiesa cattolica. Entrato tra i Cappuccini, collabora alla riunificazione con la Chiesa ortodossa. Questo suo desiderio però non si realizza, perché nei monasteri dove viene assegnato gli vengono affidati altri incarichi. Si dedica soprattutto al ministero della Confessione e in particolare a confessare altri sacerdoti. Dal 1906 svolge questo compito a Padova. È apprezzato per la sua straordinaria mitezza. La sua salute man mano si deteriora, ma fino a quando gli è possibile non cessa di assolvere in nome di Dio e di indirizzare parole di incoraggiamento a quanti lo accostano. Muore il 30 luglio 1942. La sua tomba, aperta dopo ventiquattro anni, ne rivela il corpo completamente intatto. Paolo VI lo ha beatificato nel 1976. Giovanni Paolo II, infine, lo ha canonizzato nel 1983. (Avvenire)

 

PREGHIERE A SAN LEOPOLDO MANDIC

O Dio nostro Padre, che in Cristo tuo Figlio, morto e risorto, hai redento ogni nostro dolore e hai voluto san Leopoldo paterna presenza di consolazione, infondi nelle nostre anime la certezza della tua presenza e del tuo aiuto. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Gloria al Padre.
San Leopoldo, prega per noi! 

 

O Dio, che per la grazia dello Spirito Santo effondi sui credenti i doni del tuo amore, per intercessione di san Leopoldo, concedi ai nostri parenti e amici la salute del corpo e dello spirito, perché ti amino con tutto il cuore e compiano con amore ciò che è gradito alla tua volontà. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

San Leopoldo, prega per noi! 

 

 

O Dio, che manifesti la tua onnipotenza soprattutto nella misericordia e nel perdono, e hai voluto che san Leopoldo fosse tuo fedele testimone, per i suoi meriti, concedi a noi di celebrare, nel sacramento della riconciliazione, la grandezza del tuo amore. 
Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Gloria al Padre.
San Leopoldo, prega per noi! 

 

 

NOVENA A SAN LEOPOLDO MANDIC

 

O San Leopoldo, arricchito dall'Eterno divin Padre di tanti tesori di grazia a favore di quanti a te ricorrono, ti preghiamo di ottenerci una viva fede e una ardente carità, per cui ci teniamo sempre uniti a Dio nella sua santa grazia.

 

Gloria al Padre...

 

O San Leopoldo, fatto dal divin Salvatore strumento perfetto della sua infinita misericordia nel sacramento della penitenza, ti preghiamo di ottenerci la grazia di confessarci spesso e bene, per poter avere sempre l'anima nostra monda da ogni colpa e realizzare in noi la perfezione alla quale Egli ci chiama.

 

Gloria al Padre...

 

O San Leopoldo, vaso eletto dei doni dello Spirito Santo, da te abbondantemente trasfusi in tante anime, ti preghiamo di ottenerci di essere liberati da tante pene e afflizioni che ci opprimono, o di avere la forza di sopportare tutto con pazienza per completare in noi ciò che manca alla passione di Cristo.

 

Gloria al Padre...

 

O San Leopoldo, che durante la tua vita mortale nutristi un tenerissimo amore alla Madonna, nostra dolce madre, e ne fosti ricambiato con tanti favori, ora che sei felice vicino a Lei, pregala per noi affinché guardi alle nostre miserie e si mostri sempre nostra madre misericordiosa.

 

Ave Maria...

 

O San Leopoldo, che avesti sempre tanta compassione per le umane sofferenze e consolasti tanti afflitti, vieni in nostro aiuto; nella tua bontà non ci abbandonare, ma consola anche noi ottenendoci la grazia che domandiamo. Così sia. 

 

DETTI DI SAN LEOPOLDO MANDIC

 

«Abbiamo in cielo un Cuore di Madre. 

La Madonna, madre nostra, che ai piedi della Croce 

soffrì quanto è possibile ad una creatura umana, comprende i nostri dolori e ci consola».

 

«Fede! abbiate fede!, Dio è medico e medicina».

 

«Nel buio della vita, la fiaccola della fede e la devozione alla Madonna 

ci guidano a essere fortissimi nella speranza».

 

«Io mi meraviglio tutti i momenti come l'uomo possa mettere a repentaglio

la salvezza dell'anima sua per motivi assolutamente futili e labili».

Precedente Home Su Successiva

 

 

Privacy Policy

PARTECIPA anche tu alla cordata di preghiera: UNITI per le FAMIGLIE e i GIOVANI

 

 

"le forze deboli quando sono unite diventano forti" (don Bosco)

abbiamo bisogno anche di te

www.preghiereperlafamiglia.it/UNITI.htm

 

 

  

  

 

CAPPELLINA 

    Entra per accendere una candela

e per conoscere le preghiere e le devozioni del giorno