HOME Mobile Chi siamo Dove siamo Obiettivo Famiglia SOMMARIO

 

        Cappellina il Chiostro Rosario on line Bacheca Cerca nel sito

 

 

Famiglia Unita Famiglia in difficoltà Famiglia Divisa Preghiere per i figli Circostanze varie Nel dolore Nella malattia Devozioni-Catechismo Santi e Feste UNITI nella preghiera Intenzioni di preghiera con DON BOSCO

.

 

 

Precedente Su Successiva

 

 

17 MAGGIO

 

SAN PASQUALE BAYLON

 

Torre Hermosa, Spagna, 16 maggio 1540 – Villarreal, Spagna, 17 maggio 1592

Nacque il 16 maggio 1540, nel giorno di Pentecoste, a Torre Hermosa, in Aragona. Di umili origini, sin da piccolo venne avviato al pascolo delle greggi. Durante il lavoro si isolava spesso per pregare. A 18 anni chiese di essere ammesso nel convento dei francescani Alcantarini di Santa Maria di Loreto, da cui venne respinto, forse per la giovane età. Tuttavia non si perse d'animo, venendo ammesso al noviziato il 2 febbraio 1564. L'anno successivo, emise la solenne professione come «fratello laico» non sentendosi degno del sacerdozio. Nel 1576 il ministro provinciale gli affidò il compito, estremamente pericoloso, di portare documenti importanti a Parigi, rischiando di essere ucciso dai calvinisti. L'impegno venne comunque assolto in modo proficuo. Tutta la sua vita fu caratterizzata da un profondo amore per l'Eucaristia che gli valse il titolo di «teologo dell'Eucaristia». Fu anche autore di un libro sulla reale presenza di Cristo nel pane e nel vino. Morì nel convento di Villa Real, presso Valencia il 17 maggio 1592, domenica di Pentecoste. Fu canonizzato da Alessandro VIII nel 1690. Nel 1897 Leone XIII lo proclamò patrono dei Congressi eucaristici. (Avvenire)

 

PREGHIERA A SAN PASQUALE BAYLON

(Per chiedere una grazia particolare)

Glorioso San Pasquale, eccoci prostrati ai piedi del vostro altare per implorare il vostro aiuto nelle nostre miserie spirituali e corporali. Voi, che sempre asciugate le lacrime di coloro che soffrono, ascoltate dal cielo l’umile nostra preghiera, intercedete per noi presso il Trono dell’Altissimo ed otteneteci la grazia che ardentemente desideriamo.
E’ vero, le tante colpe da noi commesse ci rendono indegni di essere esauditi, ma la nostra speranza e’ risposta in Voi, nella vostra portentosa virtù taumaturgica che vi ha reso caro a Dio e amabile agli uomini.
Ascoltate dunque la nostra voce, e noi e quanti sentono continuamente gli effetti benefici della vostra potente mediazione, celebreremo il vostro nome per tutta l’eternità.

Amen

 

PREGHIERA A SAN PASQUALE BAYLON

(Per una persona inferma)

Prostrati umilmente dinnanzi al vostro altare, o glorioso San Pasquale, a Voi alziamo la nostra fervida preghiera a favore di una persona inferma che, dal letto dei suoi dolori, invoca il vostro aiuto e spera nella vostra potente intercessione. O nostro caro Santo, le innumerevoli grazie che continuamente ottenete da Dio, a beneficio dei vostri devoti, ci dicono che Voi siete il nostro grande Avvocato, il nostro potente Mediatore, il nostro Medico celeste.
Ascoltate, vi supplichiamo, i gemiti e i sospiri di un vostro caro devoto, asciugate le sue lacrime, mitigate gli acerbi dolori che l’affliggono, sanate quel corpo martoriato da tante malattie funeste.
Oh, quanto ci sarà dolce e confortevole poter ritornare ai piedi del vostro altare insieme al vostro beneficato e cantare con lui l’inno solenne di lode e di ringraziamento in segno di perenne gratitudine.
Amen

 

 

PREGHIERA A SAN PASQUALE BAYLON

 

Prostrato davanti a voi, o glorioso san Pasquale, 
vi supplico per i favori che avete ricevuti da Dio, 
a non negarmi il vostro patrocinio, mentre io vi 
domando la grazia che più di ogni altra mi preme: 
l'eterna Salute di questa povera anima mia.
Ottenetemi aborrimento al peccato, affinché libero 
di colpa, senta sempre vivo in me l'amore di Dio e 
più compassionevole amore per il prossimo.
Assistetemi in quel supremo pericolo che è l'ora della mia 
morte, e fate che questa avvenga come la vostra: nella grazia 
del Signore, e mi schiuda la gioia del Paradiso. 
Proteggetemi infine in tutte le mie necessità temporali 
allorché vi prego, e concedetemi ciò che vi chiedo, 
se questo risulti in bene per me.
O grande e buono san Pasquale, fate che a voi io non 
mi rivolga invano, giacché ho ferma speranza di 
conseguire dalla divina bontà, per vostra intercessione, 
quanto desidero. 
Gloria al Padre

 

NOVENA A SAN PASQUALE BAYLON

1. O glorioso San Pasquale, consapevoli dei celesti favori che l’amatissimo Dio dona ai fedeli per i meriti tuoi, fa che sul tuo esempio, tutta la nostra vita sia una testimonianza dell’amore di Dio e tutte le nostre azioni siano secondo il Vangelo, ad imitazione della vita di Gesù. 

Pater, Ave, gloria

 

2. Tu che fin dalla fanciullezza sei vissuto nelle virtù Cristiane e con grande zelo le diffondevi tra i tuoi coetanei, ottienici dal Signore di poterlo sempre degnamente servire. Prega per noi, affinché siamo sempre forti nella tentazione e allontanandoci dal peccato, viviamo sempre in intima comunione con Cristo. Pater, Ave, gloria

 

3. Chiamato a servirlo nell’ordine serafico, hai percorso con grande impegno le vie della perfezione evangelica considerando giorno e notte il modo di conformarti a Gesù Crocifisso. Ottienici la grazia di rispondere fedelmente alla Chiamata di Dio per gustare ogni giorno la gioia del Signore Risorto. Pater, Ave, gloria

 

4. Penetrato il tuo cuore da sentimenti di profonda umiltà e da un forte desiderio di immolarti per il bene dei fratelli, fa che anche noi sappiamo offrire i nostri sacrifici a beneficio della Chiesa, sperimentando nelle prove la forza del tuo aiuto.
Pater, Ave, gloria

 

5. Era grande la tua filiale devozione verso la Santa Madre di Dio, alla cui protezione ti affidasti fin dai teneri anni e sempre la onorasti con ardente affetto considerandola come la tua tenerissima madre. Ottienici anche a noi devozione sincera verso Maria Santissima, affinche’ comportandoci sempre da veri suoi figli ci accostiamo fiduciosi al suo Cuore immacolato.
Pater, Ave, gloria

 

6. Tutte le tue virtù si radicarono in un fervente amore a Gesù nell’Eucaristia, tanto da meritare che gli angeli ti facessero vedere il Santissimo Sacramento in un ostensorio per soddisfare al tuo desiderio di venerarlo presente. Fa che nutrendoci di Gesù Eucaristia, diventiamo nel mondo testimoni di Gesù, donando la vita per i fratelli. Pater, Ave, gloria

 

7. Aiutaci, o glorioso S. Pasquale ad amare, come te, il raccoglimento e la preghiera. Risveglia la nostra anima dal tepore mondano e donaci il gusto e la bellezza del colloquio con Dio. 

Pater, Ave, gloria

 

8. Quanto la tua vita fosse accetta al Signore lo si manifestò col singolare privilegio di manifestarti il giorno e l’ora della tua morte santa e con l’operare tanti prodigi e dispensare innumerevoli grazie per i meriti tuoi a favore dei devoti che alla tua protezione ricorrono. Facci godere anche a noi della tua potente intercessione, ottenendoci dal Signore le sospirate grazie
Pater, Ave, gloria

 

9. Il tuo cuore fu in vita tanto infiammato d’amore verso il Santissimo Sacramento, che dopo la tua morte volesti farlo palese quando la tua salma esposta in chiesa aprì e chiuse gli occhi all’elevazione dell’ostia e del calice con grande meraviglia dei presenti. Impetraci dal Signore che morendo anche noi ad ogni attaccamento terreno, viviamo della vita spirituale della grazia, e venerando con viva fede Gesù nell’Eucaristia possiamo contemplarlo svelato lassù nel cielo. Pater, Ave, gloria

 

NOVENA A SAN PASQUALE BAYLON

1. Dal profondo delle nostre miserie a te alziamo la voce, o glorioso San Pasquale e consapevoli dei celesti favori che l’amatissimo Dio dona ai fedeli per i meriti tuoi, ti supplichiamo ad impetrarci la grazia di osservare i divini precetti e di indirizzare tutte le nostre azioni a gloria di Dio che è l’ultimo fine per cui siamo stati creati. Pater, Ave, gloria

 

2. Tu che fin dalla fanciullezza ti applicasti all’esercizio delle virtù e con grande zelo le diffondevi nei teneri cuori dei tuoi coetanei, ottienici dal Signore di poterlo sempre degnamente servire, e piangendo gli anni della tiepidezza trascorsi, procuriamo a compensarli con più abbondanti frutti di buone opere. Pater, Ave, gloria 

 

3. Chiamato a meglio servirlo nell’ordine serafico, ti desti a percorrere le vie della perfezione evangelica considerando giorno e notte in qual modo avresti potuto meglio conformarti a Gesù Crocifisso.Ottienici la grazia di adempiere esattamente i doveri del nostro stato affinche’ in morte possiamo udire da Gesù l’encomio del servo fedele, ed essere invitati ad entrare nel gaudio del Signore nostro. Pater, Ave, gloria

 

4. Penetrato il cuor tuo dai sentimenti di profondo umiltà ti reputasti sempre il più abbietto e lo sprezzo di tutti, scegliendo i più bassi e vili servizi, come se fossero a te appartenenti per singolare diritto.Impetraci lo spirito della santa umiltà, virtù sii necessaria e fondamento alle altre, affinche’ vivendo umiliati e sommessi qui in terra ci sia concesso di essere glorificati ed esaltati su in cielo. Pater, Ave, gloria

 

5. Era grande la tua filiale devozione verso Maria Immacolata,alla cui protezione ti affidasti fin dai teneri anni, e sempre la onorasti con ardente affetto ed ossequio considerandola come la tua tenerissima madre,Ottienici anche a noi devozione sincera verso una madre amabile, affinche’ comportandoci sempre da veri suoi figli, godere ne possiamo la vanissima protezione in vita ed in morte. Pater, Ave, gloria

 

6. Fra le tante eroiche virtù che praticasti, in singolar modo ti segnalasti per una vivissima fede e fervente pietà verso il Santissimo Sacramento. Dell’Eucarestia onde meritaste che gli angeli ti facessero vedere l’ostia sacrosanta in un ostensorio per soddisfare al tuo desiderio di venerarlo presente.Anche a noi impetraci viva fede verso l’adorabile sacramento d’amore, desiderio ardente di pascere di esso l’anima nostra, e santo timore per non accoglierlo indegnamente nei nostri cuori. Pater, Ave, gloria

 

7. Era si fervida, o San Pasquale la tua orazione, che spesso in tale esercizio, restavi privo dei sensi cadendo in un deliquio di amore; potesti trattare dei più alti e difficili misteri della nostra fede. Impetraci lo spirito della tanto necessaria orazione con la quale tenendoci lontani dalle tentazioni del mondo, amiamo costantemente la preghiera ove solo vuole il Signore parlare al cuore. Pater, Ave, gloria

 

8. Quanto la tua vita fosse accetta al Signore, ben egli lo fece conoscere col manifestargli il giorno e l’ora della tua morte santa e con l’operare tanti prodigi, e dispensare innumerevoli grazie per i meriti tuoi a favore dei devoti che alla tua protezione risorsero.Facci godere anche a noi dei benefici influssi dalla tua potente intercessione, ottenendoli dal Signore. Pater, Ave, gloria

 

9. A evidente indizio che il tuo cuore fu in vita sopprammodo infiammato d’amore, verso il Santissimo Sacramento, ancor dopo morte volesti farlo palese, allorquando la tua salma esposta in chiesa apri’ e chiuse gli occhi all’elevazione dell’ostia e del calice con grande meraviglia dei circostanti. Impetraci dal Signore che morendo noi ad ogni attaccamento terreno, viviamo solo della vita spirituale della grazia, e venerando con viva fede Gesù in Sacramento, ci si conceda di contemplarlo svelato lassù nel cielo. Pater, Ave, gloria

 

PREGHIERE A SAN PASQUALE BAYLON

O gran San Pasquale ammirabile per la tua umiltà tanto che in te ben si vede avverato che Dio esalta gli umili e ad essi da la grazia mentre resiste ai superbi, ed a quelli rivela grandi cose, a questi le cela; per quelle ammirabili prerogative che avesti di penetrare i cuori, di rivelare le cose future, di ricondurre sulla via della salute le più sviate anime e dare la santità ai più disperati infermi, ma soprattutto per l’amore e lo zelo specialissimo che dimostrasti per il Santissimo Sacramento, tanto che anche dopo morto ti sollevasti ad adorarlo e fosti dall’infallibilità pontificia dichiarato patrono universale delle congregazioni eucaristiche, facci umili di cuore e guidaci nell’amor tuo a Gesù Sacramento affinche’ possiamo un giorno con te adorare senza velo quel Signore che oggi adoriamo sotto le eucaristiche specie.Amen

 

 

O Dio, che hai dato a San Pasquale Baylon la grazia di seguire sino in fondo Cristo povero ed umile, concedi anche a noi di vivere fedelmente la nostra vocazione, per giungere alla perfetta carità che ci hai proposto nel Tuo Figlio, Egli e’ Dio, e vive e regna con Te, nell’unità dello spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.Amen

 

 

O Signore, che in San Pasquale ci hai dato un grande modello di santità fa che per i suoi meriti e l’intercessione possiamo vivere da veri cristiani.Allontana ogni insidia del male, dona gioia, serenità, concordia familiare e ogni bene a quanti ti invocano.

 

 

O Signore, che hai dato a San Pasquale Baylon un cuore povero e aperto alle necessità degli umili, concedi anche a noi di tenere il cuore distaccato dai beni della terra e di far partecipi i più bisognosi al frutto della nostra carità.Allontana ogni insidia del male, dona gioia, serenità, concordia familiare e ogni bene a quanti ti invocano.

 

 

O Signore, che hai scelto San Pasquale per vivere la tua parola e toccare i cuori dei peccatori, suscita nella tua Chiesa, zelanti annunciatori del vangelo, e conduci tutti gli uomini alla verità nell’unità delle menti e dei cuori. Allontana ogni insidia del male, dona gioia, serenità, concordia familiare e ogni bene a quanti ti invocano.

 

 

O Dio, che hai ispirato a San Pasquale un profondo amore verso il mistero eucaristico, concedi anche a noi di saper attingere dal divino banchetto la stessa ricchezza spirituale. Per Cristo nostro Signore. Amen

 

 

PREGHIERE A SAN PASQUALE BAYLON

(Per grazia ricevuta)

 

O gloriosissimo San Pasquale, eccoci prostrati ai piedi del tuo altare col cuore traboccante di gioia e gratitudine per la grazia che benignamente ci hai impetrato da Dio. Eravamo nelle angustie e ci siamo rivolti con fiducia a Te, Tu hai accolto la nostra povera preghiera e ci hai consolato. Si elevino dunque canti di lode alla tua potente intercessione, e al tuo cuore pietoso e compassionevole siano rese infinite grazie. E come pratica espressione della nostra riconoscenza, promettiamo davanti a Dio e davanti al tuo prodigioso Simulacro, di condurre, ad oggi in avanti, una vita più virtuosa ed esemplare, in modo da meritarci sempre le tue grazie in questa terra, per poter un giorno venire a lodarti e a ringraziarti più degnamente in paradiso. Amen

Precedente Home Su Successiva

 

 

Privacy Policy

PARTECIPA anche tu alla cordata di preghiera: UNITI per le FAMIGLIE e i GIOVANI

 

 

"le forze deboli quando sono unite diventano forti" (don Bosco)

abbiamo bisogno anche di te

www.preghiereperlafamiglia.it/UNITI.htm

 

 

  

  

 

CAPPELLINA 

    Entra per accendere una candela

e per conoscere le preghiere e le devozioni del giorno