HOME Chi siamo Dove siamo Iscritti Obiettivo Famiglia SOMMARIO

 

        Cappellina il Chiostro Rosario on line Bacheca Cerca nel sito

 

 

Famiglia Unita Famiglia in difficoltà Famiglia Divisa Preghiere per i figli Circostanze varie Nel dolore Nella malattia Devozioni-Catechismo Santi e Feste UNITI nella preghiera Intenzioni di preghiera con DON BOSCO

 

 

MAGGIO: IL MESE DI MARIA

MEDITAZIONI E PREGHIERE

 

 

GIORNO 16

Precedente Successiva 

Indice

 

  

IL SERPENTE INFERNALE

 

16° GIORNO 
Ave Maria.

 

Invocazione. - Maria, Madre di misericordia, pregate per noi!

 

IL SERPENTE INFERNALE
Se è necessaria la protezione della Madonna per vincere le attrattive del mondo e superare le lotte dure ed insistenti del corpo, molto più si richiede per lottare contro il demonio, che è il più astuto dei nostri nemici. Cacciato dal Paradiso, perdette l'amicizia di Dio, ma conservò l'intelligenza,- che è di gran lunga superiore a quella umana; divorato dall'odio verso Dio che l'ha punito, arde di gelosia verso la creatura umana, destinata all'eterna felicità. Mette in atto la sua malvagità, adoperando ogni insidia per indurre al peccato, per non fare riacquistare la Grazia di Dio e lasciar morire nell'impenitenza.
La Santa Chiesa, che conosce ciò, ha messo nelle preghiere liturgiche questa invocazione: «Ab insidiis diaboli, libera nos Domine! » Liberaci, o Signore, dalle insidie del diavolo!
La Sacra Scrittura ci presenta il nemico infernale come un leone inferocito: « Fratelli, siate sobri e state vigilanti, perché il vostro nemico, il diavolo, come un leone ruggente va in giro cercando qualcuno per divorarlo; resistetegli restando forti nella fede! » (San Pietro I, V, 8-9).
Sotto forma di serpente, Satana tentò Adamo ed Eva e riuscì vittorioso. Per ingannarli, si servi di una menzogna: « Se mangerete di questo frutto, diverrete simili a Dio! » (Genesi, III, 5). In realtà il demonio è il padre della menzogna e ci vuole accortezza per non cadere nei suoi lacci.
Il demonio tenta tutti, anche i buoni, anzi specialmente costoro. È utile conoscere le sue insidie per liberarsene.
Si contenta di ottenere poco da un'anima; poi domanda di più, la porta sull'orlo del precipizio, dà un assalto più forte... e l'anima cade in peccato mortale.
Dice: Pecca! Dopo ti confesserai!... Dio è misericordioso!... Nessuno ti vede!... Quanti peccano più di te! ... Nell'ultimo periodo della vita ti darai sul serio a Dio; ora pensa a godere! 
Rallenta o taglia i canali, per i quali all'anima viene la forza: Confessioni e Comunioni rare ... senza frutto; preghiera ridotta o del tutto omessa; noia della meditazione e della buona lettura; trascuratezza nell'esame di coscienza ... Più diminuisce la forza dell'anima e più aumenta quella del demonio.
Negli assalti non si stanca; tenta da solo; se non riesce, chiama altri sette demoni peggiori di lui e riprende la lotta. Conosce il temperamento ed il lato debole della vita spirituale di ognuno. Sa che il corpo è inclinato al male e ne sobilla le passioni, prima con i pensieri e le immaginazioni e poi con i desideri e gli atti cattivi. Insensibilmente porta l'anima nella pericolosa occasione, dicendo: In questo sguardo, in questa libertà, in quest'incontro ... non c'è niente di male, al massimo c'è la venialità... - Al momento opportuno intensifica l'assalto ed ecco la rovina di quell'anima.
Satana cerca di trionfare attaccando il cuore; quando riesce a legare con affetti peccaminosi, facilmente canta vittoria.
Chi può darci gli aiuti contro le insidie del demonio? Maria! Dio disse al serpente infernale: « Una Donna schiaccerà il tuo capo! » (Genesi, III, 15). La Madonna è il terrore dell'inferno. Satana la teme e la odia, prima di tutto perché ha cooperato alla Redenzione ed inoltre perché può salvare coloro che a Lei ricorrono.
Come il bambino atterrito alla vista di un serpente, chiama gridando la mamma, così noi nelle tentazioni, chiamiamo Maria, che di certo verrà in aiuto. Prendiamo la Corona del Rosario, baciamola con fede, protestiamo voler morire anziché cedere all'insidia del nemico.
E’ anche molto potente ed efficace questa invocazione, quando il demonio assale: Scenda, Signore, il tuo Sangue sopra di me per fortificarmi e sul demonio per abbatterlo! - Si ripeta attentamente finché dura la tentazione e se ne vedrà la grande efficacia.

 

ESEMPIO 

San Giovanni Bosco ebbe una visione, che poi raccontò ai suoi giovani. Vide in un prato un serpentaccio, lungo sette o otto metri e di una grossezza straordinaria. Inorridì a tale vista e voleva fuggire; ma un personaggio misterioso, che soleva guidarlo nelle visioni,
gli disse: Non fugga; venga qui ed osservi! -
Andò la guida a prendere una corda e disse a Don Bosco: Tenga questa corda per un capo, ma strettamente. - Egli poi passò dall'altra parte del serpente, sollevò la corda e con questa diede una sferzata sulla schiena della bestiaccia. Il serpente fece un salto, volgendo la testa per mordere, ma s'impiglio di più. I capi della corda furono poi legati ad un albero e ad una inferriata. Frattanto il serpente si dimenava e dava tali colpi in terra con la testa e con le spire, che lacerava le sue carni. Così continuò finché morì e rimase solo lo scheletro.
Il personaggio misterioso raccolse la corda, ne fece un gomitolo e la pose in una cassetta; dopo riaprì la cassetta ed invitò Don Bosco a guardare. La corda si era disposta in modo da formare le parole « Ave Maria ». - Veda, gli disse, il serpente raffigura il demonio e la corda l'Ave Maria o piuttosto raffigura il Rosario, che è una continuazione di Ave
Maria. Con questa preghiera si possono battere, vincere e distruggere tutti i demoni dell'inferno. -

 

Fioretto - Allontanare subito dalla mente i pensieri non buoni, che il demonio suole suscitare.

 

Giaculatoria - O Gesù, per la tua coronazione di spine, perdona i miei peccati di pensiero!

 

(Tratto dal libretto "Maria Regina e Madre di Misericordia" del Salesiano Don Giuseppe Tomaselli)

 

 

 

 

 

 

FIORETTO DEL GIORNO:

Farò una limosina secondo il mio stato; che se non posso farla, reciterò tre Salve a Maria per la conversione dei peccatori.

Se oggi hai fatto un fioretto alla Madonna scrivi il tuo nome e premi invio.

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Successiva

Indice delle meditazioni

 

 

 

   

PARTECIPA anche tu alla cordata di preghiera: UNITI per le FAMIGLIE e i GIOVANI

 

 

"le forze deboli quando sono unite diventano forti" (don Bosco)

abbiamo bisogno anche di te

www.preghiereperlafamiglia.it/UNITI.htm

 

 

  

  

 

CAPPELLINA 

    Entra per accendere una candela

e per conoscere le preghiere e le devozioni del giorno