AD MEMORIAM:

DON GALLI SILVIO

Servo di Dio

Don SILVIO GALLI
Palazzolo Milanese 10 Settembre 1927 - † Chiari 12 giugno 2012

 

In data 19 febbraio 2020 la Congregazione delle Cause dei Santi ha comunicato al Vescovo di Brescia, mons. Pietrantonio Tremolada, il nulla osta da parte della Santa Sede all’apertura della Causa di Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio don Silvio Galli 

 

 

«Passava le sue giornate nella sua stanza studio-confessionale ad ascoltare le nostre pene, le nostre vicissitudini, i nostri dubbi. Notte e giorno portava a Gesù e a Maria tutti coloro che gli aprivano il cuore».

 

 

Alla porta con una pagnotta

 

Nato a Palazzolo Milanese (MI) il 10 settembre 1927, fu ordinato a Torino nel 1953. Dal 1958 si trovava a Chiari-San Bernardino prima come insegnante di Lettere del Ginnasio e Preside, poi come Delegato dei salesiani cooperatori e animatore di mille iniziative in favore degli altri. In quegli anni lo si vedeva spesso andare alla porta di ingresso a dare a qualche povero in attesa una pagnotta con un po’ di companatico o frutta. 

 

 

Ogni giorno, gente in attesa

 

In diocesi il Vescovo gli aveva assegnato l’incarico di “Esorcista”: un compito difficile e di grande responsabilità morale. Davanti alla porta del suo ufficio, ogni giorno si trovava gente in attesa di una buona parola, di un buon consiglio, di una benedizione. Don Silvio impiegava tutta la sua giornata nell’ascolto delle persone che accorrevano a lui per i più diversi motivi. 

 

 

Un faro per tutti

 

«Don Silvio non era soltanto un faro per gli umili e i disperati, ma per ogni cristiano che si ritrovava riconciliato dallo sguardo di questo sacerdote che sapeva penetrare nel segreto del cuore e ti dava l’assoluzione di colpe passate e non confessate, ti restituiva a Gesù tutto lindo e pulito.» «Quando incontrava i bambini il suo volto si illuminava e tornava bimbo fra i bimbi,  scherzando con loro e donando caramelle».

 

 

«Manderò giù una cesta piena di grazie»

 

Don Silvio, dopo lunga malattia, accudito dai confratelli della comunità salesiana e dai numerosi volontari e collaboratori del Centro Auxilium, ha concluso il suo pellegrinaggio terreno la sera del 12 giugno 2012. Vogliamo ricordare l’ultimo pensiero di Don Silvio, riferitoci da un suo confratello salesiano:  «Appena giungo in paradiso mando una cesta piena di grazie a tutti coloro che mi hanno conosciuto».

 

 

Preghiera per la Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio Silvio Galli.

 

Padre buono e misericordioso, noi ti rendiamo grazie perché in don Silvio Galli, Salesiano di don Bosco, ci hai dato un vero discepolo del Maestro delle Beatitudini:  un povero di cuore aperto alle necessità del prossimo; un uomo mite e umile, segno della consolazione dello Spirito per tanti fratelli e sorelle feriti nell'anima e nel corpo; un appassionato ministro del perdono che guardava ad ogni persona con misericordia; un puro di cuore aperto alla tua grazia; un operatore di pace, seminatore di speranza; un fedele compagno della croce fino al termine della vita.  Ti chiediamo, per l'intercessione della Vergine Ausiliatrice, a cui fin da ragazzo si è affidato con cuore di figlio, di glorificare questo tuo Servo fedele e di concedere a noi, per sua intercessione, la grazia che fiduciosi chiediamo. Amen! 

 

Con approvazione ecclesiastica Mons. Pier Antonio Tremolada, Vescovo di Brescia 

 

NOVENA a Don Silvio Galli

(clicca)

 

 

ASSOCIAZIONE "AUXILIUM"

L'opera fondata da Don Galli Silvio

 

La Cappellina del Centro Auxilium

 

Don Galli ha sempre favorito forme di aiuto e volontariato, a servizio di chi si trova in necessità. Frutto del suo amore ai poveri è il Centro di prima accoglienza chiamato “Auxilium”, che negli anni ’90 ha trovato una buona sistemazione in un edificio appositamente costruito e attrezzato.

 

Chi va all’Auxilium sa di trovare qualcuno disposto ad ascoltare, a condividere le sue sofferenze, ad offrirgli un pasto caldo, a fornirgli indumenti puliti ed anche una prima assistenza sanitaria, grazie alla presenza di medici e infermieri tra i volontari. 

 

Lasciato in preziosa eredità da Don Galli Silvio, oggi i volontari lottano sette giorni su sette per portare avanti il progetto di Carità a tutto campo che vive nella massima: «fate del povero il vostro padrone e andate lui incontro con il sorriso».

 

 

AIUTA IL CENTRO AUXILIUM

 

Puoi contribuire alla crescita dell'opera di Don Silvio Galli attraverso un bonifico: anche pochi euro sono preziosi.

 

ASSOCIAZIONE "AUXILIUM"

IBAN IT61I0503455140000000100420

 

 

dona il tuo

5x MILLE

 

Codice Fiscale

91008280173

 

Associazione Auxilium - c/o Istituto Salesiano S. Bernardino - Via Palazzolo 1 - 25032 Chiari

 

 

 Una cinquantina dI volontari, in maggioranza Salesiani Cooperatori, continuano l’opera di sostegno e accoglienza dei poveri che quotidianamente bussano per i bisogni primari:

 

l'Associazione Auxilium non smette di servire pasti per i poveri (con punte di 150 commensali al giorno), di distribuire abiti e pacchi-famiglia e di prestare orecchio ai bisognosi.

 

Associazione Auxilium - fondata da Don Galli Silvio

Quello di San Bernardino è un centro «di frontiera», una luce nel buio degli ultimi, soprattutto uomini di strada e immigrati clandestini.

 

 

 

 Sito versione Desktop