HOME Mobile Chi siamo Dove siamo Obiettivo Famiglia SOMMARIO

 

        Cappellina il Chiostro Rosario on line Bacheca Cerca nel sito

 

 

Famiglia Unita Famiglia in difficoltà Famiglia Divisa Preghiere per i figli Circostanze varie Nel dolore Nella malattia Devozioni-Catechismo Santi e Feste UNITI nella preghiera Intenzioni di preghiera con DON BOSCO

 

 

 

 

ANGOLO DELLA POESIA
.

-

Clicca la categoria che ti interessa

INDICE:

-

01. Dio Padre  
02. Gesu'
03. Maria Santissima
04. Santi
05. Angeli
06. Santo Natale
07. Famiglia / Figli
08. Vita
09. Pace
10. Amore

.

VUOI PUBBLICARE UNA POESIA* CHE TI PIACE? Clicca QUI

(scrivi il tuo nome, la tua mail, la poesia con il suo titolo e la sua categoria)

 

* invia poesie con tema religioso.

.

 

 

(clicca per scoprire se sono stata inserite nuove poesie)

 

 

 

 

01. POESIE DEDICATE A DIO

.

.

 

TU SEI UN DIO DI AMORE

 

Ti ho perso lungo i solchi della via,
o mio unico amore,
Dio di giacenza e di dubbio
Dio delle mitiche forze
Dio, Dio sempre Dio
che sei più forte degli amplessi
e dei teneri amori.
Che fai crescere le fontane,
che appari e dispari
come un luogotenente del destino.
Perderti è come perdere la speranza
ed io ti ho perduto
non una ma un milione di volte
e ritrovarti è come sorgere dall’eterno peccato
per vedere le falle della vita
ma anche le tue mobili stelle:
TU SEI UN DIO DI AMORE.

 

Alda Merini

 

.

 

LA BONTÀ DI DIO CANTO NEL MIO CUORE

 

Alla bontà incredibile
del Cuore Paterno,
mi appello,
perpetua vittoria è la gioia
di un sublime incontro
d'affetto infinito con Dio,
e sul più bello... 
sconfinata e divina
cammina l'anima mia, 
in mezzo al prato di parole d'amore, 
le ali si liberano e
si crede un suo magnifico
Angelo di pieno candore, 
tutto vuole fare per Lui che l'ha creata
amata, 
viene il perfetto stupore
di chi abbandona
quel vecchio impostore dolore, 
batte il cuore al centro del petto,
quando mi pento, 
pulsa il sangue benedetto, 
da chi salvata è stata e più volte liberata
ricorda ogni suo magnifico gesto, 
perdono è un suono divino e ancestrale
vivissimo in chi sa amare. 

 

Dorotea Marcellla Sarno

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

02. POESIE DEDICATE A GESU'

.

.

 

VIENI SEMPRE

 

Vieni di notte,
ma nel nostro cuore è sempre notte:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni in silenzio,
noi non sappiamo più cosa dirci:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni in solitudine,
ma ognuno di noi è sempre più solo:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni, figlio della pace,
noi ignoriamo cosa sia la pace:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni a liberarci,
noi siamo sempre più schiavi:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni a consolarci,
noi siamo sempre più tristi:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni a cercarci,
noi siamo sempre più perduti:
e dunque vieni sempre, Signore.
Vieni, tu che ci ami,
nessuno è in comunione col fratello
se prima non lo è con te, Signore.
Noi siamo tutti lontani, smarriti,
né sappiamo chi siamo, cosa vogliamo:
vieni, Signore.
Vieni sempre, Signore.

 

Padre David Maria Turoldo

 

.

 

GESU'

 

Gesù,
per coloro che hanno perso la mente
e i princìpi della ragione,
per coloro che sono oppressi
dal duro silenzio dei martiri,
per coloro che non sanno gridare
perché nessuno li ascolta,
per coloro che non trovano altra soluzione
al grido che la parola,
per coloro che scongiurano il mondo
di non devastarli più,
per coloro che attendono un cenno d’amore
che non arriva,
per coloro che erroneamente
fanno morire la carne
per non sentirne più l’anima.
Insomma,
per coloro che muoiono nel nome tuo,
apri le grandi porte del Paradiso
e fa’ loro vedere
che la tua mano
era fresca e vellutata,
come qualsiasi fiore,
e che forse loro troppo audaci
non hanno capito che il silenzio era Dio
e si sono sentiti oppressi
da questo silenzio
che era solo una nuvola di canto.

 

Alda Merini

(da: “Corpo d’amore. Un incontro con Gesù” ed. Frassinelli – 2001)

 

.

 

A GESU' BAMBINO

 

La notte è scesa
e brilla la cometa
che ha segnato il cammino.
Sono davanti a Te, Santo Bambino!
Tu, Re dell’universo,
ci hai insegnato
che tutte le creature sono uguali,
che le distingue solo la bontà,
tesoro immenso,
dato al povero e al ricco.
Gesù, fa’ ch’io sia buono,
che in cuore non abbia che dolcezza.
Fa’ che il tuo dono
s’accresca in me ogni giorno
e intorno lo diffonda,
nel Tuo nome.

 

Umberto Saba

 

.

 

DALL'INTIMO INNALZO LODE A TE MIO SALVATORE

 

Dalla dolce voce nuova di amare,
innalzo lode a te, mio Salvatore,
mio Signore! 

 

Quando la tua penna scrive in terra, 
i sorprendenti miracoli cromatici
che non dimenticano e afferrano
i poveri pescatori degli amori, 
persi e ritrovati, come onde, 
dall'intimo escono luminescenze
forti e profonde! Che scaldano i cuori. 

 

Tenere grazie, dal Vangelo,
illuminano il sentiero, 
si espandono per ore e ore, 
come germogli, in primavera, 
sono lodi, in pure parole! 

 

Figlio diletto, della dolcissima Maria, 
fratello di intensa e viva lealtà, 
i bei sentimenti perenni
sono sublime mensa per noi
che chiediamo la carità;
nella regalità sei il nostro tutore
delle migliori passioni
che brillano della nobile Verità! 

 

Con Te,
si illumina a giorno la cupa notte, 
sei nelle virtù, ineguagliabile, 
in perfetta sintonia, doni uno sguardo
alla nostra complice prospettiva,
via ascetica! Vado su a volte,
e mando prima l'angelo, 
e sento leggermente, scendere su di me, 
le reciproche beate vibrazioni, 
tra angeli e uomini d'onore, 
opera mirabile, 
il vestirmi di amabile grazia
che riempie di ardore il mio cuore!

 

Ringraziamenti, se pure immensi,
non giustificano il tuo omaggio, 
dolcezza infinita di Dio
con lo Spirito Santo,
canto, 
l'amore infinito e disinteressato, 
che fa sorgere, 
il meraviglioso dono annunciato. 

 

Dorotea Marcella Sarno

 

.

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

 

03. POESIE DEDICATE A MARIA SANTISSIMA

.

.

 

QUANDO IL CIELO BACIO' LA TERRA

 

Quando il cielo baciò la terra nacque Maria.
Che vuol dire la semplice,
la buona, la colma di grazia.
Maria è il respiro dell’anima,
è l’ultimo soffio dell’uomo.
Maria discende in noi,
è come l’acqua che si diffonde
in tutte le membra e le anima,
e da carne inerte che siamo noi
diventiamo viva potenza

 

Alda Merini

 

.

 

MI SONO APERTA

 

Mi sono aperta come un libro
davanti a Te,
un libro pieno di misure terrestri,
un libro pieno dei fiori della giovinezza,
Signore, 
un libro pieno dei miei sospiri d’amore.
E ad un tratto Tu sei comparso,
per me, che ero velata d’azzurro,
per me, che godevo la tenerezza della mia
adolescenza,
per me, che mi sentivo giovane
e pronta a tutte le battaglie della vita,
per me che avevo lo scudo della parola.

 

Alda Merini

 

.

 

A MARIA

 

Sei il sole che riscalda
l'alba che abbraccia un nuovo giorno
la pioggia che bagna la terra
la rugiada che accarezza i fiori
il vento dolce caldo
la brezza marina che ristora l?anima
Sei tu Maria
Il mio coraggio
la mia forza
la mia speranza
la consolazione dei cuori tribolati
il raggio di luce che illumina il sentiero
nella notte buia e tempestosa
Sei tu Maria
la mia salvezza.

 

Luciana

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

 

04. POESIE DEDICATE A SANTI

.

.

 

DON BOSCO

 

Se la santità è un sogno,
tu sogno, Bosco, sei di Dio,
che tra le stelle di una notte
un tassello hai messo al posto suo.

 

Questo gregge di sorrisi,
"Or non comprendi cosa sarà",
Anche se a volte fa paura
È la strada per la santità.

 

È il tuo "si", amico Bosco 
Che nelle verdi valli va,
voce amica di un pastore 
che con amore guida si fa.

 

Ora comprendo che è il segreto
per esser santi, lo sveli tu
"Abitare in ciel col cuore,
Camminando con i piedi quaggiù"

 

Facci tasselli del tuo sogno
e lo saremo anche di Dio,
Nelle cose d'ogni giorno
saremo santi, ci sto anch'io!

 

Ora sento forte in me, 
Anch'io un pezzo del sogno tuo 
Con te saremo "Santi del Sorriso"...
Aspettaci tutti in paradiso!

 

@alumera
Mariella Matera
 

 

.

 

SAN FRANCESCO - LA PERFEZIONE

 

La perfezione è dentro la formica

e l'uccello che vibra,

ma non è dentro l'uomo che dubita.

Ecco qual'è il male dell'uomo:

il dubbio.

Ma io ho la certezza che mi ami:

me ne hai dato prova

insegnandomi a morire a me stesso.

Sono diventato un unguento

per le tue ferite,

morbido, dolce, profumato,

per i tuoi piedi gonfi.

Ma un giorno,

un giorno, Signore, tu mi hai dato di più:

mi hai dato il dolore dei tuoi chiodi,

hai sconfitto e trafitto le mie carni,

mi hai fatto morire con te sulla croce.

 

Alda Merini

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

 

05. POESIE DEDICATE AGLI ANGELI

.

.

 

L'ANGELO

 

L’angelo è la preghiera dell’universo,
e quante notti l’universo si inginocchia davanti a Dio
al colmo della notte o al ritornar della luna,
e quante volte l’uomo si inaridisce
e risorge durante la sua vita.

 

Alda Merini

 

.

 

LA SPADA DI SAN MICHELE DIFENDE

 

Alzo lo sguardo in segno
di un angelico aiuto,
San Michele,
vedo la tua spada
albeggiare, parare, salvare
e so che da te, Principe Celeste,
non viene mai un rifiuto,
anzi una scintilla di puro fuoco,
illumina i miei occhi,
la fede vera sostituisce il vuoto,
in porto arriva il mio sguardo di salvezza
è speranza per la nuova gente
o certezza per chi è devoto;
ti vogliamo, coraggioso Arcangelo di Dio,
per quello che meglio sai fare,
difendere l'uomo nella battaglia
contro ogni male,
in preghiera cerchiamo uniti
di poter forti e a lungo restare,
sul sentiero del Paradiso,
speriamo di camminare.

 

Dorotea Marcella Sarno

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

06. POESIE DEDICATE AL SANTO NATALE

..

.

 

NOI PASTORI

 

Rapida come un fulmine
scende la gioia del Divin
Bambino.
Scende a rallegrare le stelle
e noi erranti pastori
sulla Terra.
Di nuovo scende, nonostante
così come insiste
sulla fronte
di un bimbo malato –
il mondo –
la carezza di una madre.
Non abbiamo nulla nelle mani
se non la nostra ostentata ricchezza
l’idea falsa di libertà.
È la notte di Natale.
È la notte della povertà.
Un albero disadorno,
un antico presepe
attendono da secoli
il nostro sguardo.
O piccolo Gesù
ridacci quell’innocenza,
quello spirito caritatevole
che nessun’altra ragione,
nessun altro albero ricolmo
sanno offrire
a noi sperduti viandanti.

 

Alda Merini

 

.

 

IL VERBO DELL'AMORE SI E' FATTO CARNE

 

Nel sogno nuziale, luce del Nuovo seduce Giuseppe e
lo induce in un audace passo di vertiginosa comunione.
Vibra ed esplode uno stupito canto di letizia
nelle cugine, avvinte dallo Spirito.
Danza Giovanni nel grembo di Elisabetta accogliendo,
sollecito e lieto, il venire nella carne dello Sposo.
La voce muta di Zaccaria ritrovata, per dono dello spirito, suono di festa.
Cantano, con gli angeli, gli umili pastori,
il motivo incredibile della gioia...
Si stendono passi antichi, testimoni intrisi di parole cariche
di luce, speranza e pace.
Viene consegnata una strada, da percorrere oggi,
per giungere là dove il Segno grande dell'Amore
ci attende per far danzare la nostra vita.
Se tu lo vuoi!

 

Parrocchia S.Eymard - Milano

 

.

 

ERAN PARTITI

 

Eran partiti da terre lontane:
in carovane di quanti e da dove?
sempre difficile il punto d’avvio,
contare il numero è sempre impossibile.

 

Lasciano case e beni e certezze,
gente mai sazia dei loro possessi,
gente più grande, delusa, inquieta:
dalla Scrittura chiamati sapienti!

 

Le notti che hanno vegliato da soli,
scrutando il corso del tempo insondabile,
seguendo astri, fissando gli abissi
fino a bruciarsi gli occhi del cuore!

 

Naufraghi sempre in questo infinito,
eppure sempre a tentare, a chiedere,
dietro la stella che appare e dispare,
lungo un cammino che è sempre imprevisto.

Magi, voi siete i santi più nostri,
i pellegrini del cielo, gli eletti,
l’anima eterna dell’uomo che cerca.
cui Solo Iddio è luce e mistero.

 

David Maria Turoldo

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

 

07. POESIE DEDICATE ALLA FAMIGLIA / FIGLI

.

.

 

LA MADRE

 

La madre è un angelo che ci guarda
che ci insegna ad amare!
Ella riscalda le nostre dita, il nostro capo
fra le sue ginocchia, la nostra anima
nel suo cuore: ci dà il suo latte quando
siamo piccini, il suo pane quando
siamo grandi e la sua vita sempre.

 

Victor Hugo

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

08. POESIE DEDICATE ALLA VITA

.

.

 

NIENTE RESTA INTATTO

 

Niente resta intatto,
così come fu creato.
Tutto muta, tutto si trasforma,
tutto si disgrega, tutto muore.
Solo l'amore di Dio non muta.
Ed anche se l'amato si allontana e lo rinnega, 
Egli aspetta pazientemente il suo ritorno
con amore,
fedele alla sua promessa.

 

 Bianca Cassano

 

.

 

L'OPERA DEL SUONO E LA PAROLA

 

L'intelligenza prepara la parola
che nasce dal cuore,
il campo sonoro mette in musica
il contenuto,
che raggiunge il tuo cuore
senza abbandonare il mio,
la vicinanza dei cuori,
modella l'anima come il vasaio
la sua opera,
fragile terracotta
protetta dalla preghiera;
siamo vasi comunicanti
dalle note angeliche,
intonate a Dio,
pace che supera ogni intelligenza,
interpretazioni
di una originale vita cantata
con gioia, fortezza, dolore, paura...
con alti e bassi,
si nota la nostra amabilità.

 

Dorotea Marcella Sarno

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

09. POESIE DEDICATE ALLA PACE

.

.

 

NEL SILENZIO DEL MIO CUORE

 

Nel silenzio del mio cuore

mio Signore ti ho cercato.

Nel silenzio del mio cuore

mio Signore ti ho trovato.

Mi hai chiamata, avvicinata,

piano piano mi hai parlato;

dolcemente accarezzato

come un fiore delicato.

Tu sei grande, Tu sei buono,

mio Signore, dolce amore.

Per il mondo, per le stelle,

tutto parla, tutto tace;

sol con Te io voglio stare

per dir sempre

pace, pace.

 

Bianca Cassano

 

.

 

UN SEME DI PACE NASCENTE COME IL SOLE

 

Ti sei trasformato in albero della vita,
bene più prezioso non c'è, 
i frutti di pace del cuore
si spendono per la tua felicità, 
si spargono per le strade e per le piazze... 
commovente sogno di perfezione, 
si trova nel mondo delle missioni, 
la sana visione con Dio
spinge i modelli presenti dell'invisibile
accanto a te, 
esseri consapevoli delle tue necessità,
non mollano la tua mano, 
finché tu vivrai, morirai e resusciterai
per il tuo sole, Padre Eterno
di tutti i doni. 

 

Dorotea Marcella Sarno

 

.

 

SPERANZA NELLA PACE

 

I bambini crescono circondati da noi,
esemplare è la concordia,
delicatamente si forma
il loro sguardo sulla vita,
troppe lotte di potere
privano i nostri bimbi
di una vista panoramica
di angelica bellezza come la pace;
la guerra ha solo gente
atrocemente sconfitta,
il vincitore rimane la morte,
distrugge dentro l'animo,
come fiori destinati ad affondare
le radici nell'amata fertile terra,
veniamo svestiti del nutrimento;
solo chi ama la pace,
vive negli occhi di quelle creature
ricche di speranza,
solo chi ha Dio Amore vince la morte.

 

Dorotea Marcella Sarno

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

 

10. POESIE DEDICATE ALL'AMORE

.

.

 

CHI MOLTO SA AMARE 

 

Chi molto sa amare
molto sa donare.
In questa sua grande capacità
sta la sua stessa ricompensa,
perché
il sapere amare
è un dono di Dio.

Bianca Cassano

 

.

 

L'AMORE E' COME LA FEDE

 

L'amore è come la fede;

se ce l'hai dentro non puoi nasconderla.

Se fai tacere la bocca,

per te parlano i tuoi occhi.

Se nascondi gli occhi dietro gli occhiali,

parlano i tuoi gesti pieni di grazia infinita.

Fede e amore.

Due grandi misteri incomprensibili;

due grandi doni di cui,

anche se vuoi, non ti puoi disfare.

 

Bianca Cassano

 

.

 

(torna all'indice)

 

 

 

 

   

Privacy Policy

PARTECIPA anche tu alla cordata di preghiera: UNITI per le FAMIGLIE e i GIOVANI

 

 

"le forze deboli quando sono unite diventano forti" (don Bosco)

abbiamo bisogno anche di te

www.preghiereperlafamiglia.it/UNITI.htm

 

 

  

  

 

CAPPELLINA

    Entra per accendere una candela

e per conoscere le preghiere e le devozioni del giorno