HOME Chi siamo Dove siamo Iscritti Obiettivo Famiglia SOMMARIO

 

           Cappellina il Chiostro Rosario on line Bacheca Cerca nel sito

 

 

Famiglia Unita Famiglia in difficoltà Famiglia Divisa Preghiere per i figli Circostanze varie Nel dolore Nella malattia Devozioni-Catechismo Santi e Feste UNITI nella preghiera Intenzioni di preghiera con DON BOSCO

   

  Sei in: indice

 

Preghiera per debellare le epidemie

Precedente Su Successiva

 

 

Cordata di preghiera eccezionale

per il Coronavirus:

(clicca)

 

 

Invitiamo alla recita del Santo Rosario

 

e della Coroncina della Divina Misericordia

 

 

a Dio Onnipotente

 

Dio onnipotente ed eterno,
dal quale tutto l’ universo riceve l’ energia, l’ esistenza e la vita,
noi veniamo a te per invocare la tua misericordia,
poiché oggi sperimentiamo ancora la fragilità della condizione umana
nell’ esperienza di una nuova epidemia virale.
Noi crediamo che sei tu a guidare il corso della storia dell’ uomo
e che il tuo amore può cambiare in meglio il nostro destino,
qualunque sia la nostra umana condizione.
Per questo, affidiamo a te gli ammalati e le loro famiglie:
per il mistero pasquale del tuo Figlio
dona salvezza e sollievo al loro corpo e al loro spirito.
Aiuta ciascun membro della società a svolgere il proprio compito,
rafforzando lo spirito di reciproca solidarietà.
Sostieni i medici e gli operatori sanitari,
gli educatori e gli operatori sociali nel compimento del loro servizio.
Tu che sei conforto nella fatica e sostegno nella debolezza,
per l’ intercessione della beata Vergine Maria e di tutti i santi medici e guaritori,
allontana da noi ogni male.
Liberaci dall’ epidemia che ci sta colpendo
affinché possiamo ritornare sereni alle nostre consuete occupazioni
e lodarti e ringraziarti con cuore rinnovato.
In te noi confidiamo e a te innalziamo la nostra supplica,
per Cristo nostro Signore. Amen

 

Monsignor Cesare Nosiglia

 

 

O Dio, tu sei la sorgente di ogni bene. 
Veniamo a te per invocare la tua misericordia.
Tu hai creato l’universo con armonia e bellezza, ma noi con il nostro orgoglio abbiamo distrutto il corso della Natura e provocato una crisi ecologica che colpisce la nostra salute e il benessere della famiglia umana. 
Per questo ti chiediamo perdono.
O Dio, guarda con misericordia alla nostra condizione oggi che siamo nel mezzo di una nuova epidemia virale.
Fa che possiamo sperimentare ancora la tua paterna cura. Ristabilisci l’ordine e l’armonia della Natura e ricrea in noi una mente e un cuore nuovo affinché possiamo prenderci cura della nostra Terra come custodi fedeli.
O Dio, affidiamo a te tutti gli ammalati e le loro famiglie. Porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito, facendoli partecipare al Mistero pasquale del tuo Figlio.
Aiuta tutti i membri della nostra società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro. 
Sostieni i medici e gli operatori sanitari in prima linea, gli operatori sociali e gli educatori. Vieni in aiuto in maniera particolare a quanti hanno bisogno di risorse per salvaguardare la loro salute.
Noi crediamo che sei Tu a guidare il corso della storia dell’uomo e che il tuo amore può cambiare in meglio il nostro destino, qualunque sia la nostra umana condizione. 
Dona una fede salda a tutti i cristiani, affinché anche nel mezzo della paura e del caos possano portare avanti la missione che hai loro affidato.
O Dio, benedici con abbondanza la nostra famiglia umana e disperdi da noi ogni male. Liberaci dall’epidemia che ci sta colpendo affinché possiamo lodarti e ringraziarti con cuore rinnovato. 
Perché Tu sei l’Autore della vita, e con il Tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, in unità con lo Spirito Santo, vivi e regni, unico Dio, nei secoli dei secoli. Amen

 

 

al Signore Gesù

Signore Gesù, Salvatore del mondo, speranza che non ci deluderà mai, abbi pietà di noi e liberaci da ogni male! Ti preghiamo di vincere il flagello di questo virus, che si va diffondendo, di guarire gli infermi, di preservare i sani, di sostenere chi opera per la salute di tutti. Mostraci il Tuo Volto di misericordia e salvaci nel Tuo grande amore. Te lo chiediamo per intercessione di Maria, Madre Tua e nostra, che con fedeltà ci accompagna. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen. 

 

+ Bruno Forte 

 

 

Signore Gesù,
guarda noi e l’umanità intera
afflitta da questa nuova epidemia
che già sta seminando sofferenza e morte.

Ti chiediamo, umilmente,
difendici da questo morbo terribile
che sta colpendo particolarmente
le persone già debilitate
nel fisico e nello spirito.

Non permettere che in Italia e nel resto del mondo,
questa nuova influenza si trasformi
in una strage
ma libera dalla sofferenza e dal male
tutti coloro che vengono a contatto
con il nuovo male o vengono contagiati.

Fa che l’efficacia delle cure preventive,
la ricerca del nuovo vaccino ed altre coperture,
di carattere medico e farmaceutico,
possano portare beneficio prima che il virus
aggredisca un numero sempre più elevate
di persone sane o già debilitate.

Affidiamo alla tua bontà di Padre
questa nostra umile preghiera,
mediante l’intercessione della Beata Vergine Maria,
salute degli infermi e di tutti i santi nostri protettori.
Fa che non soffriamo
per questa e per tante nuove malattie
che mettono ansia e preoccupazione
nel cuore dei tuoi figli,
così deboli, fragili e paurosi di fronte ai tanti mali
e sofferenze di questo nostro tempo
e di questa nostra generazione. Amen.

 

SALVE REGINA..

 

 

a Maria Ausiliatrice

Don Bosco diceva che Maria Ausiliatrice è la Madonna dei tempi difficili! In questo tempo difficile siamo chiamati ad invocare con più forza e insistenza Maria, affinché vegli sull'Italia e sul mondo intero, faccia cessare questo virus, sostenga tutti gli ammalati e il personale sanitario, ci apra alla solidarietà e responsabilità sociale.

 

NOVENA A MARIA AUSILIATRICE:

 

PREGARE per 3 volte il Padre nostro, l'Ave Maria, il gloria al Padre, la giaculatorie sia lodato e ringraziato ogni momento il Santissimo e divinissimo Sacramento, 

PREGARE la Salve Regina seguita dall'invocazione Maria aiuto dei cristiani prega per noi.

 

Al termine, la preghiera scritta da don Bosco:

 

O Maria Vergine Potente, tu grande e illustre presidio della Chiesa;
Tu aiuto meraviglioso dei cristiani; tu terribile come esercito schierato a battaglia;
Tu che da sola hai distrutto ogni eresia in tutto il mondo.
Nelle nostre angustie, nelle nostre lotte, nelle nostre strettezze 

difendici dal nemico e nell'ora della morte accogli l'anima nostra in Paradiso. 

Amen

 

 

a San Michele

O gloriosissimo S. Michele, principe della celeste milizia, in questi tempi di singolare tribolazione a Te ricorriamo, ancorchè indegni, per chiedere trepidanti aiuto e protezione nell'ora della prova: Tu che salvasti Roma dalla peste dopo le molte preci del santo papa Gregorio e del popolo penitente, ed hai sempre soccorso città e regioni scampandole dalla pestilenza, dai terremoti, dalle tempeste, e da altri gravi flagelli, non guardare ai molti nostri peccati e segnatamente all'incredulità dei pastori attuali e all'apostasia del popolo odierno, ma per amore del Nome di Dio, ottienici che l'attuale fiero contagio sia fermato e gli infermi siano subitamente sanati e noi, invocandoTi quale ministro singolare della Giustizia divina ma parimenti quale celeste messaggero della Misericordia dell'Altissimo, possiamo già avere in questa vita quella consolazione che non vorrai negarci in morte, per guidarci a vedere un giorno, terminato l'esilio in questa valle di lagrime, il volto beatifico del Padre celeste in compagnia degli angeli e dei santi per l'eternità.

 

Pater, Ave, Gloria

 

 

a Don Bosco

O carissimo S. Giovanni Bosco che con eletto eroismo esercitasti le opere di misericordia e i doveri del ministero sacerdotale nella grande epidemia di colera di Torino, restando di esempio al clero e al popolo cristiano, in queste ore di grave trepidazione a Te ci rivolgiamo con la più grande istanza: Tu che, con il celeste beneplacito, assicurasti ai ragazzi dell'oratorio la perfetta salute se fossero stati in grazia di Dio durante il contagio, e con i più grandi di loro soccorresti sollecitamente i colerosi e amministrasti i Sacramenti nel più grande sprezzo del pericolo, animato soltanto dalla fiducia nell'Altissimo, assistici benevolo in questo tempo di grave epidemia e ottienici da Dio di rimanere nella Sua perfetta grazia onde conservare la perfetta salute del corpo, prestandoci ad aiutare i bisognosi con il soccorso e con la preghiera affinchè, seguendo il Tuo insigne esempio di carità, possiamo guadagnarci quei meriti che, una volta giunti innanzi al giudizio del Padre, possano ottenerci perdono e misericordia in larga copia ed ammetterci a cantare in eterno, in Tua compagnia ed alla dolce presenza di Maria Ausiliatrice, le glorie del Creatore.

 

Pater, Ave, Gloria

 

 

a Santa Rita

In questi tempi difficili che ci vedono fragili e smarriti a causa del virus, mi rivolgo a te amata Santa Rita e chiedo la tua intercessione presso il Signore. Dona a tutti noi la forza dello Spirito, che tu hai saputo accogliere, per affrontare questa prova. Aiuta a non sentirsi soli coloro che sono in isolamento, anzi unisci noi tutti nella potenza della preghiera e nel tuo amorevole abbraccio. Rita, tu che sei sempre stata vicino ai sofferenti, sostieni chi è malato e accompagnalo con premura verso la guarigione. Tu che hai superato molti dolori, accogli in Cielo tutti coloro che hanno perduto la vita a causa del coronavirus e porta conforto alle loro famiglie, donandogli la pace del cuore. Fa’ che alle istituzioni e al personale sanitario non manchino energie e porgi loro la tua mano Rita, perché possano lavorare al meglio per la vita. Fa’ che arrivi il tuo supporto anche a chi si trova in difficoltà per le conseguenze socio-economiche. Aiutaci Santa Rita portando al Padre il nostro bisogno di speranza e guidaci a un domani migliore. Amen.

 

 

a San Rocco

 

Glorioso San Rocco, che per la vostra generosità
nel consacrarvi al servizio degli appestati
e per le vostre continue orazioni vedeste cessare la pestilenza
e guarire tutti gli infetti di Acquapendente,
in Cesena, in Roma, in Piacenza, in Mompellier,
in tutte le città della Francia e dell'Italia da voi percorse,
ottenete a noi tutti la grazia di essere per la vostra intercessione
costantemente preservati da un flagello così spaventoso e così desolante;

ma molto più otteneteci di essere preservati dalla peste spirituale

dell'anima, che è appunto il peccato, per poter un giorno

essere partecipi con voi della gloria lassù in Paradiso.

 

Pater, Ave, Gloria

 

 

 

ai Santi Cosma e Damiano

O gloriosi santi Medici Cosma e Damiano, conoscendo i singolari carismi di cui vi arricchì il buon Gesù per il bene spirituale e temporale degli uomini, con umiltà e confidenza di figli devoti, sebbene immeritevoli, in questi tempi di temibile epidemia ci prostriamo fiduciosi per implorare il Vostro potente patrocinio: soccorrete benignamente, o santi Anargiri, quanti tribolano per il fiero contagio perchè in Voi, generosi benefattori dell'umanità sofferente, sono riposte le nostre speranze che non vorrete tralasciare visto che il Divin Redentore, il quale attraversò la Palestina beneficando tutti e sanando gli infermi, non potrà certo rigettare i nostri gemiti nell'ora presente, se le nostre preghiere saranno avvalorate dalla Vostra intercessione per tenere lontano la malattia del corpo e la peste dell'anima, e sarà questa un'altra prova della Vostra inesauribile carità, un altro titolo per la nostra profonda e sincera gratitudine che sia pegno eletto della perseveranza finale che, terminato questo aspro pellegrinaggio terreno, ci congiunga un giorno a Voi e a tutti i Beati nell'eterna visione di Dio.

 

Pater, Ave, Gloria

 

 

a San Pantaleone

O grande taumaturgo San Pantaleone, che in vita eccellesti nell'arte medica e fosti già allora illustrato dalla benevolenza divina di grandi miracoli nell'esercizio della medicina, in questi tempi di tribolazione, con la più grande istanza ricorriamo al Tuo potente patrocinio: Tu che, invocato patrono, hai liberate da fame, peste, guerre intere nazioni, ottenendo dal Cielo la remissione dei peccati e la sanità dei corpi, intercedi benigno presso il trono dell'Altissimo in quest'ora di prova per l'umanità dolente e peccatrice, impetrando la cessazione del contagio e la guarigione degli ammalati, affinchè noi, che pure accettiamo questa prova in unione ai patimenti di Cristo ed a sconto delle nostre innumerevoli mancanze, possiamo seguirTi nella via della intrepida testimonianza al Vangelo e un giorno, terminato questo aspro pellegrinaggio terreno, possiamo venire in Cielo con Te a lodare la SS.ma Trinità beata tra i cori degli Angeli.

 

Pater, Ave, Gloria

 

Cordata di preghiera eccezionale

per il Coronavirus:

(clicca)

 

 

Precedente Su Successiva

 

             

                              POSUERUNT ME CUSTODEM

                                         MARIA, AIUTO DEI CRISTIANI, INTERCEDI PER NOI 

...

 

 

Privacy Policy

PARTECIPA anche tu alla cordata di preghiera: UNITI per le FAMIGLIE e i GIOVANI

 

 

"le forze deboli quando sono unite diventano forti" (don Bosco)

abbiamo bisogno anche di te

www.preghiereperlafamiglia.it/UNITI.htm

 

 

  

  

 

CAPPELLINA 

    Entra per accendere una candela

e per conoscere le preghiere e le devozioni del giorno